18 mag 2018

Postato da in Attualità, Donne (stra)ordinarie, Senza categoria | 0 Commenti

REAL WOMEN DAY

REAL WOMEN DAY

Ritorno dopo tanti mesi a scrivere sul mio blog spinta da un vento di cui da sempre conosco la forza e che ancora una volta mi porta verso ciò che mi corrisponde di più: la forza dell’universo femminile e della complicità tra le donne.
Quando qualche mese fa l’amica e collega Rita Palazzi mi ha chiesto di aderire, come scrittrice e come blogger, al progetto Real Women Day per dedicare alle donne un giorno di riflessioni, parole e pensieri condivisi, la prima cosa che mi sono chiesta, da autrice di un vocabolario di salvataggio (Siamo così. Vocabolario di salvataggio per donne dopo i quaranta. Giunti), è stata che cosa volesse dire oggi essere “donne vere”.
Ho guardato con sincerità dentro ai miei quasi cinquantaquattro anni di vita per condividere con voi una risposta che  fosse altrettanto vera. Vi ho trovato una piccola donna diventata grande facendo la guerra alle sue curve: anni di salite e discese sulla bilancia, di sguardi interrogativi e smarriti davanti allo specchio, di lacrime e  di pensieri sbagliati su un corpo che di sbagliato non aveva nulla, se non gli occhi con cui lo guardavo.  Quella piccola donna oggi ha cambiato sguardo e ha imparato a curare, gestire, amare e coccolare un corpo che oggi la fa sentire bella per come è. Vera.
E insieme alle curve, la donna che vedo oggi allo specchio, ha anche qualche ruga che, per chi come me utilizza il trucco solo nelle grandi occasioni, ha finito per diventare parte dei miei sorrisi, delle mie smorfie e dei miei sguardi sensuali. Raramente mi sono preoccupata di nasconderle o di vederle aumentare: in ciascuna delle mie piccole rughe vedo una piega di un’anima che in questi anni è cresciuta, cambiata e che ha fatto di me, pur tra mille problemi e contraddizioni, una donna che mi piace. In quello specchio vedo infatti anche una donna che non ha mai fatto un passo indietro davanti ai suoi sentimenti: quelli veri. Quelli che mi hanno fatto scegliere quello che volevo e pagarlo. E dire no a quello che non volevo e pagare anche quello. Ma senza mai pentirmi di essere rimasta nelle mie scarpe. Accogliendo la paura con la stessa naturalezza con cui accolgo gli entusiasmi e pensando che non ci sia altra strada per essere felici che quella di restare…VERA. Perché fedele a me stessa.
Le donne vere sono quelle che non perdono mai se stesse  perché non rinunciano a niente di quello che sono e che hanno: che siano chili, rughe o sentimenti difficili da conciliare con le loro vite. Donne che sanno ritornare sui propri passi, come anche sulle pagine del proprio blog, per non perdere quello che conta. Non sono donne perfette, ma proprio per questo sarà più facile amarle, perché in ciascuna c’è pezzetto della donna imperfetta ma vera che c’è in noi. E una parte di quel coraggio che ci fa scegliere in che direzione andare. Perché donne vere lo si diventa. Un giorno dopo l’altro. E in giorni come questo, che servono a ricordarcelo. Good Real Women Day!

#realwomenday
 

Lascia un commento